Matilde Bufano – “Il dislessico e la musica dalla scuola elementare al conservatorio”

Quali difficoltà incontra un bambino/ragazzo dislessico quando affronta lo studio della musica a qualsiasi livello, da quello minimo nell’ambio della scuola dell’obbligo a quello professionale nell’ambito del conservatorio di musica? Quali sono le caratteristiche del dislessico? Come legge le note? Quali difficoltà presenta per lui il ritmo? Quale strumento musicale scegliere? Quale influenza hanno sullo studio della musica i disturbi della vista e dell’udito dei DSA?

Sono tutte domande alle quali ora è possibile rispondere grazie alle esperienze maturate negli ultimi trent’anni nel regno Unito e ad uno sperimentazione condotta negli ultimi 15 anni da Matilde Bufano.

 Programma del seminario

  1. La dislessia e le sue caratteristiche come illustrate nella legge 170/2010
  2. Altri sintomi
  3. Come affrontare lo studio della musica e come accogliere il ragazzo dislessico
  4. Come affrontare la lettura dello spartito e l’esecuzione musicale
  5. Il solfeggio, l’armonia e la storia della musica
  6. I benefici dello studio sistematico della musica sulla dislessia
  7. Le misure compensative e dispensative

I° appuntamento: 13 settembre 2015

Ingresso a quota libera

E’ GRADITA LA PRENOTAZIONE, ANCHE TELEFONICAMENTE

dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 16 presso la palazzina del Centro Anziani via De Cristoforis n.2, San Fermo della Battaglia (CO)

Matilde Bufano, Vive e lavora a Milano.

Diplomata in Pianoforte, Composizione e Musica Corale e direzione di coro. Ha partecipato a diversi concorsi di composizione, fra i quali il Concorso Internazionale GEDOK di Mannheim, dove ha ottenuto una menzione d’onore per il brano “Flying”. Ha approfondito vari metodi di analisi musicale, in particolare l’analisi schenkeriana. Ha partecipato a numerosi convegni sull’argomento organizzati da Conservatori e Università. Sul Sole 24 ORE del 7 agosto 2011 Quirino Principe, nella recensione de “L’arte dell’esecuzione” di Heinrich Schenker, l’ha definita “…schenkeriana di rango”. Ha insegnato Teoria, Solfeggio Armonia in diversi Conservatori. Dal 1990 si è trasferita al Conservatorio di Milano, dove, a partire dall’anno scolastico 2000-2001, per la prima volta si è occupata di allievi dislessici. Ha studiato a fondo questo problema, e soprattutto ha indagato su quali difficoltà il dislessico, notoriamente dotato di un elevato QI, incontrasse nello studio professionale della musica.

Mancando del tutto in Italia pubblicazioni inerenti agli effetti della dislessia sullo studio professionale della musica, ha condotto studi e ricerche presso Università ed Enti di Istruzione europei. Successivamente ha tradotto le uniche pubblicazioni su “musica e dislessia” al giorno d’oggi esistenti in Italia. Nell’ultimo decennio, presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano e presso il Liceo annesso, insegnando Teoria e Solfeggio, Analisi e Armonia agli alunni dislessici, mette in atto, per la prima volta in Italia, proprie metodologie con ottimi risultati.

Dopo alcuni anni di studio, approfondimenti e sperimentazioni, ha redatto il programma del “Corso sperimentale di Teoria e solfeggio per allievi dislessici” approvato dal Conservatorio”G. Verdi” di Milano, e tuttora in vigore, del quale il dottor Enrico Profumo, Direttore dell’Unità Operativa di Neurospichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza – Ospedale San Paolo di Milano, ha scritto:

Avendo preso visione e notevolmente apprezzato il progetto pilota “Corso sperimentale di Teoria e Solfeggio per allievi dislessici” che ha preso avvio presso il Vostro Conservatorio, con la presente esprimo, a nome dell’Associazione Italiana Dislessia, la massima stima per la professoressa Matilde Bufano che ne è l’autrice e la docente responsabile.”

Invitata, ha partecipato con proprie relazioni a vari convegni fra cui:

  • Conservatorio di Milano, 6 giugno 2009: Convegno su Musica e dislessia insieme al dott. Enrico Ghidoni in occasione della presentazione del volume “Musica e dislessia”, Rugginenti Editore;
  • Associazione Pediatri di Montebelluna, 5 febbraio 2011: Convegno “Dislessia – La musica come opportunità” insieme al prof. Giacomo Stella;
  • Conservatorio di Santa Cecilia, 30 novembre 2011: Convegno “Musica e neuroscienze” con la partecipazione di numerosi neurologi, specialisti dei disturbi di apprendimento e musicisti;
  • Conservatorio Verdi di Milano, 14 gennaio 2012: Convegno su Musica e dislessia insieme al dott. Enrico Ghidoni in occasione della presentazione del volume “Dislessia e strumento musicale“, Rugginenti Editore.
  • Laboratorio delle musiche – Brescia, in collaborazione con il Conservatorio “Luca Marenzio”, l’Università Cattolica e l’AID (Associazione Italiana Dislessia), 5 dicembre 2012: Conferenza “Musica e dislessia”.
  • Parma – Centro Provinciale per la documentazione e per l’integrazione scolastica in collaborazione con il Comune di Parma e l’Associazione Italiana Dislessia, 14 dicembre 2012: Convegno “Musica e dislessia” insieme al dott. Enrico Ghidoni.

Altri seminari: Conservatorio di Lugano, Conservatorio di Pesaro, Convegno di Monza, Convegno di Bergamo.

Nei prossimi mesi sono in programma altri convegni organizzati dal MIUR, fra l’altro presso i Conservatori di Matera, Torino, Alba, Pesaro, dove terrà una serie di incontri-lezione per docenti e allievi. In collaborazione con i proff. Enrico Profumo ed Enrico Ghidoni, presso il Conservatorio di Milano ha tenuto corsi di aggiornamento per insegnanti di musica, con un’ampia partecipazione di docenti giunti da molte regioni italiane, nonché corsi per allievi del Biennio di Didattica dello strumento.

Ha collaborato con lo IULM, Università di Comunicazione e Lingue di Milano, a un Progetto sui percorsi museali dei dislessici, e con l’università Bicocca di Milano a un’indagine sugli effetti positivi della musica sullo sviluppo del cervello e delle abilità di letto-scrittura dei dislessici. Ha collaborato con il Progetto “Verdi Suite” – un’iniziativa che coinvolge il Conservatorio di Milano, Milano 808 ensemble e SHOW & GROW per la preparazione del bicentenario verdiano e del centenario del Teatro Verdi – organizzando la partecipazione di allievi dislessici sia nella parte musicale, sia in altre attività. Ha redatto le “Misure compensative e dispensative” per i dislessici, riguardanti tutti gli esami di Strumento musicale e di Teoria e Composizione di ogni livello dei Conservatori e degli Istituti musicali pareggiati, il cui testo è stato approvato integralmente all’unanimità dal Ministero.

E’ autrice di articoli sugli effetti della dislessia sullo studio professionale della musica, pubblicati da alcune riviste e periodici musicali.

Ha curato la traduzione in italiano dei volumi:

Structural Hearing” di Felix Salzer, “Ascolto strutturale” – LIM Editrice, Lucca 2004;

Music & Dyslexia – Opening new Doors ” di Miles e Westcombe, “Musica e dislessia” -Rugginenti Editore, 2008;

The Art of Performance” di Heinrich Schenker in collaborazione con Carlo Levi Minzi, “L’arte dell’esecuzione” – Rugginenti editore 2009.

Instrumental music for dyslexics – A teaching handbook” di Sheila Oglethorpe, “Dislessia e strumento musicale” – Rugginenti Editore 2011;

di imminente uscita:

  1. Presso Rugginenti Editore: “Music and Dyslexia – A positive Approach” di T. R. Miles, John Westcombe and Diana Ditchfield;
  2. presso Rugginenti Editore: “Esquisses pour une méthode de piano” di Frédéric Chopin, ed. Flammarion, France 1993;
  3. Bruno Mondadori – Pearson: DSA e Musica.

Inoltre:

  • finalista al concorso Poeti e Poesia nel 2012 e nel 2013.
  • Elisir d’amore”, raccolta di poesie, Schena Editore, Fasano.

Oltre all’attività di docente di allievi dislessici, sempre presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, è stata promotrice e docente del Master annuale su “Musica e dislessia”, in collaborazione con la Fondazione “Pierfranco e Luisa Mariani”. Il Master, appena concluso, è il primo in Italia su questo argomento e dal prossimo novembre, oltre che a Milano, si svolgerà al Conservatorio di musica di Trento.

 

 

Site by Leonardo Taio 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close